A Cialled

364

Lucania131

La Storia della cialleda Materana

Emblema della cucina povera e contadina, la cialleda è un esempio classico della capacità delle vecchie generazioni di fare di necessità virtù. Per salvare il pane dallo spreco di abbinava così a verdure di stagione, diventando un pasto sostanzioso e ricco di sapore. La cialledda fredda, nota anche come “colazione del mietitore”, aiutava i braccianti lucani ad iniziare al meglio la giornata di lavoro sui campi. La versione calda era invece generalmente un piatto serale e invernale, preparato di volta in volta quello che offriva l’orto.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di pane raffermo (possibilmente di Matera)
  • 4 bei grandi pomodori rossi maturi
  • 1 cipolla fresca rossa
  • Origano secco
  • Olio di oliva di frantoio extravergine
  • Sale fino
  • Qualche fogliolina di basilico
  • Una manciata di olive

    Procedimento

    1   Taglia a pezzettini il pane raffermo e mettilo in ammollo in acqua fredda (basterà qualche secondo). Taglia a spicchi i pomodori precedentemente privati di picciolo e semi, affetta la cipolla sottilmente e versa tutto in un’insalatiera. Sala e condisci con un filo d’olio extravergine ed un pizzico di sale.

    2   Scola e strizza molto delicatamente il pane ammollato, adagiandolo nel piatto da portata. Condisci con un pizzico di sale e un filo d’olio di oliva.

    3   Aggiungi i pomodori e mescola il tutto con dolcezza (in modo che i pezzi di pane ammollati non si rompano del tutto). Spolvera il piatto con origano secco, un filo di olio di oliva e guarnisci a piacere con olive e foglie di basilico. La tua cialledda materana è pronta per essere servita.

Per una cialledda gourmet saporitissima, puoi bagnare il pane con acqua di pomodoro. Per preparare l’acqua di pomodoro, qualche ora prima di realizzare la cialledda, basta frullare un paio di pomodori grossi e maturi. Raccogli la polpa in un colino di carta, o di tessuto fine, e attendi che goccioli l’acqua dai pomodori. In questo modo otterrai un concentrato liquido al sapore di pomodoro molto intenso e particolare

Lascia un commento

Ultima modifica: 2 novembre 2017

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi